- Awards & Mentions -                    
Recensioni per Alice nel Paese delle Lettere
09.05.2008

ALICE NEL PAESE DELLE LETTERE, STEFANIA BIGI
L'alfabeto in fiaba


ALICE È UNA BAMBINA CURIOSA. E PROBABILMENTE È QUESTA SUA SMANIA di conoscere e scoprire a dare inizio all?incredibile avventura di cui protagonista.
Un aquilone che cade in uno stagno, lo scivolone nell?acqua tentando di recuperarlo e l?intervento provvidenziale di un elefante a salvarla. Poi il timido pachiderma scappa, e l?intraprendente Alice decide di ritrovarlo, imbattendosi nel corso del suo lungo peregrinare in tantissimi animali (istrici, ippopotami, orsi, lupi, serpenti, topolini, ecc.), pronti ad aiutarla e al tempo stesso a donarle piccole lezioni di vita e? di italiano.
Già, italiano, perché interagendo con loro, la bambina entra in un mondo ricco di fantasia e inventiva, un universo in cui le parole diventano giochi, idee e suoni. Al termine del suo viaggio incontrerà di nuovo l?elefante, e scoprirà di essere cresciuta.
Un libro interessante e originale questo ?Alice nel paese delle lettere?, esordio nel campo della narrativa di Stefania Bigi. Una favola divertente ma non solo: accanto ad animaletti curiosi e ambientazioni affascinanti, infatti, l?autrice ha inserito vocali, consonanti, allitterazioni, giochi di parole e reiterazioni, facendo in modo che ogni capitolo diventasse l?occasione per presentare una lettera dell?alfabeto e mostrarne le particolarità.
Pedagogista e insegnante, l'autrice è stata protagonista negli ultimi anni di numerose iniziative editoriali (da ?Come nasce il pane? e ?Come nasce il latte?, alle unità d?apprendimento su corpo, colori e storie della guida didattica per scuola d?infanzia ?Saper fare?, sino al volumetto ?La grande avventura di crescere?) e ha coordinato e coordina tuttora gruppi di lavoro per la stesura e la revisione di testi ministeriali.
Il fortunato incontro con Alice? Semplicemente non riusciva a trovare un libro di narrativa adatto a presentare ai suoi alunni le lettere dell?alfabeto in modo stimolante e coinvolgente, e così ha deciso di scriverlo. L?idea è piaciuta talmente tanto ai suoi ragazzi, da convincerla a proporre ad altri la sua ?creatura?. Il concorso letterario ?Insegnanti per passione 2006? è stato il perfetto trampolino di lancio per le avventure di Alice. L?opera si è classificata prima sia nella categoria dai 3 agli 8 anni che in quella finale, garantendo a Stefania la pubblicazione in volume e la distribuzione sul territorio nazionale del suo scritto.
Una bella fiaba che parla di amicizia, gioco, fantasia, natura e crescita. Un ottimo libro per imparare divertendosi.


Giovanni Scalambra, 17-12-2007, www.stradanove.net


Alice nel paese delle lettere
Nuova favola illustrata per bambini
Novità letteraria il libro per bambini Alice nel paese delle lettere di Stefania Bigi che ha vinto il 1^ premio nazionale del concorso "Insegnanti per passione 2006". Il libro è una favola illustrata per bambini (dai 5 ai 9 anni) che presenta le lettere dell'alfabeto: è una storia lieve e poetica, frizzante e simpaticamente assurda, che ben si presta sia come lettura autonoma, sia come supporto didattico per la presentazione delle lettere dell'alfabeto ai bambini!


10 Dicembre 2007, www.liberweb.it


Libro: 'Alice nel paese delle lettere' di Stefania Bigi
La recensione ci arriva da un lettore che ci segnala il libro "Alice nel paese delle lettere" scritto una maestra scrittrice, Stefania Bigi (www.stefaniabigi.it), che ha inventato un modo furbo per insegnare le lettere dell'alfabeto ai suoi studenti.
Alice è una bambina vivace e curiosa, desiderosa di conoscere il mondo che la circonda, sempre pronta a nuovi incontri e aperta agli altri. Questa sua curiosità la porta qualche volta a cacciarsi nei guai, ma, grazie all'astuzia, alla creatività e alla sua fervida "fantasia linguistica", riesce sempre a cavarsi dall'impaccio, uscendo da ogni esperienza un po' più forte e arricchita. Questa volta Alice, mentre insegue il suo aquilone, finisce in uno stagno. Non sa nuotare, ma grazie all'intervento di un piccolo elefante riesce a tornare a galla. Alice, riconoscente, vorrebbe fare amicizia con l'elefantino, che però, intimidito, si nasconde. Per cercarlo, la bambina inizia così un lungo cammino che la porta ad incontrare tanti animali. Ogni incontro che fa Alice è diverso: qualche volta la bambina viene accolta con simpatia e aiutata, qualche volta viene trattata in modo brusco, qualche volta corre dei pericoli, una volta viene addirittura ingannata da una volpe astuta che la coinvolge in un furto. Spesso, poi, Alice deve risolvere qualche problema o aiutare qualcuno in difficoltà e lo fa utilizzando il proprio pensiero divergente e trovando soluzioni originali e fantasiose. Anche quando incontra animali che fanno discorsi antipatici o surreali, Alice non perde mai la pazienza e tratta tutti con dolcezza e tolleranza, senza però cedere alle prepotenze. Esce dalle situazioni di pericolo non ricorrendo alla violenza, ma utilizzando le parole come strumento "per battere il nemico" e questa sua strategia si dimostra sempre vincente. Tutti i personaggi, positivi o negativi, rendono Alice un po' più matura e sicura di sé e le regalano ciascuno la conoscenza di una lettera dell'alfabeto, attraverso giochi di parole, rime, allitterazioni. Le parole che cominciano con la stessa lettera del nome del personaggio sono evidenziate con il carattere grassetto, in modo che il lettore stesso possa a colpo d'occhio prevedere quale suono arriverà in ogni episodio. Alla fine del lungo cammino, quando, stanca e avvilita, sta per scoraggiarsi e rinunciare alla sua ricerca, Alice ritrova l'elefantino grazie all'aiuto di quattro querule quaglie e un'aquila dalla vista acuta e decide, saggiamente, di non perdere mai più di vista il nuovo amico! Il libro è indispensabile per i genitori attenti che vogliono il meglio dell'istruzione per i loro figli . Il libro è segnalato dal "Corriere della Sera" nella rubrica "Genitori e figli" del 28/01/2008 dal titolo "Un libro per imparare divertendosi le lettere dell'alfabeto". Il libro sta avendo molto successo tra i genitori di Italia e Svizzera italiana.


Segnalazione inviata da un lettore (per sua scelta anonimo), 10 / 02 / 2008, www.portaledeilibri.it


LE RECENSIONI DI MILANOMETROPOLI.COM
IL LIBRO DEL MESE

Presentazione
Il libro è una favola illustrata per bambini (dai 5 ai 9 anni) che presenta le lettere dell'alfabeto: è una storia lieve e poetica, frizzante e simpaticamente assurda, che ben si presta sia come lettura autonoma, sia come supporto didattico per la presentazione delle lettere dell'alfabeto ai bambini.
Alice, una bambina simpatica e molto curiosa, parte alla ricerca di un amico.
Viaggia in un mondo dove tutto è possibile, incontra tanti animali e con loro vive avventure speciali, a volte allegre e a volte assurde, ma tutte nel segno dell'amicizia....
Vincitore assoluto del concorso "Insegnanti per passione 2006" promosso dalla Casa Editrice Campanila di Pisa e dall'IIS Pesenti di Cascina (Pi), il libro è stato pubblicato nell'ottobre 2007; le illustrazioni sono di Ursula J. Mathers.
Stefania Bigi, pedagogista, insegnante e consulente didattica, è gia autrice per:
? Franco Panini Ragazzi (Mo) con "Come nasce il pane" e "Come nasce il latte" (illustrati da Agostino Traini), poi rilegati nel volume "Dalla natura alla tavola" (2004); Raffaello Editrice (An) con "Saper fare" (2007), Guida didattica per la Scuola dell'Infanzia (coautrice, insieme con Silvia Golinelli, di tre unità di apprendimento e di un laboratorio); Consulta del Volontariato con "La grande avventura di crescere: vostro figlio tra i tre e i sei anni" (2003) (testi di Stefania Bigi e Silvia Golinelli; illustrazioni di Stefania Bigi).


MILANOMETROPOLI.COM, 2007





 Ursula Joell Mathers is a painter and children's book illustrator living in Italy. Her artwork has been exhibited in galleries nationally and internationally, and her children's books have been published by various international publishers and have been translated into more than thirty-five languages.

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

All artwork on this website is copyright and may not be reproduced or used in any way without express permission from Ursula Mathers.